Il raffreddore scatena una reazione di difesa che “chiude” il naso. Questo, in alcune persone, causa cefalea: ma potrebbe esserci una soluzione.

 

LE CAUSE DELLA CONGESTIONE NASALE

Mal di testa da congestione nasale? Un incubo per le tante persone costrette a riposi forzati a causa di “semplici” raffreddori, che si complicano con cefalee talora inabilitanti.

Il raffreddore causa mal di testa attraverso un meccanismo infiammatorio. In sostanza è proprio la reazione di difesa dell’organismo (l’infiammazione) la responsabile delle conseguenze dolorose dello stato di raffreddamento.

Il virus responsabile del raffreddore infetta le cellule della mucosa nasale, scatenando la reazione immunitaria (di difesa). In seguito all’attivazione delle cellule del sistema immunitario, vengono liberate molecole che fanno dilatare i vasi sanguigni. La vasodilatazione ha come conseguenza l’arrossamento e l’iperproduzione di muco, che le cellule producono in abbondanza nel tentativo di “lavarsi” dai microorganismi. In seguito alla vasodilatazione, quindi, la mucosa nasale si gonfia, occludendo parzialmente le vie aeree superiori. Ecco perché abbiamo il naso chiuso.

 

PERCHE’ IL RAFFREDDORE DA’ CEFALEA

Questo, in alcune persone predisposte, scatena l’attivazione di specifiche terminazioni nervose, che scatenano la cefalea (definita, in questo caso, appunto, cefalea rinogena).

 

raffreddore

 

 

DECONGESTIONANTE SI’, DECONGESTIONANTE NO

Il naso chiuso costringe a respirare a bocca aperta e quindi causa una ridotta idratazione delle mucose respiratorie, esponendole al rischio di ulteriori infezioni e irritazione. Tuttavia, l’utilizzo dei decongestionanti nasali è da considerarsi solo in caso di stretta necessità, per via degli effetti collaterali che comportano.

Per decongestionare il naso in maniera naturale, un’alternativa efficace è quella dei suffumigi. Fate bollire dell’acqua e arricchitela con delle essenze balsamiche. Poi inalatene i vapori. Contribuisce a liberare il naso senza causare effetti collaterali (per i bambini, tuttavia, dovete chiedere consiglio al Pediatra).

Perché, respirando meglio, si guarisce prima.

(Post aggiornato il 12 febbraio 2018)