Mese: novembre 2016

DIMENTICATE DOTTOR HOUSE: E’ ARRIVATO WATSON

Watson Health è il top dell’intelligenza artificiale di IBM applicata alla salute, un sistema di cognitive computing che accumula informazioni trasformandole in conoscenza. Ha iniziato il suo training di apprendimento nel 2012, nel prestigioso Memorial Sloan Kettering di New York. Da allora il suo processo di immagazzinamento di informazioni procede instancabile, facendo tappa nei più importanti centri clinici del mondo. Non si tratta di un luminare della medicina, ma di Watson Health, il top dell’intelligenza artificiale di IBM applicata alla salute. Watson capisce e ragiona: infatti è un sistema di cognitive computing. E impara, ossia accumula informazioni trasformandole in conoscenza, attraverso...

Read More

L’INNOVAZIONE SCRIVE LA STORIA (TUTTO IL RESTO E’ BACKGROUND NOISE)

La medicina di precisione fornisce al paziente il trattamento giusto, per la malattia giusta al momento giusto. Ma cosa è veramente innovazione? Detto così sembrerebbe piuttosto banale, un concetto che non sarebbe neppure necessario sottolineare. Eppure la medicina di precisione è un concetto relativamente recente, che implica sforzi notevoli, in termini di costi e di energie profuse, sia in laboratorio sia in clinica, sia, in particolare, nel passaggio intermedio fra queste due realtà nell’immaginario collettivo vicine, ma nella contestualizzazione del mondo sanitario, estremamente lontane. E’ come un vestito cucito addosso al cliente, che veste le sue misure e forme. Sono due...

Read More

MALATTIE RARE E MODELLI DI ASSISTENZA VIRTUOSI

Nei centri NEMO tutto ruota attorno al malato ed alla sua famiglia: un paradigma vincente per un modello di successo che si può e si deve replicare. Le malattie neuromuscolari rappresentano un gruppo di patologie abbastanza eterogenee che hanno in comune la caratteristica di colpire il sistema di collegamento fra nervo e muscolo. Questo è formato dal prolungamento assonale del motoneurone (ossia il nervo che determina il movimento), dalla fibra muscolare e dalla giunzione neuromuscolare. Il rilascio del neuro mediatore acetilcolina da parte della terminazione del motoneurone provoca la contrazione della fibra muscolare e quindi il movimento. A seconda...

Read More

NON SOLO BIG DATA IN HEALTHCARE

I Big Data sono fondamentali oggi, ma gli Small Data esprimono il valore aggiunto del medico, della sua esperienza, del suo occhio clinico, della sua sensibilità professionale ed umana. Big Data, marchio distintivo di ogni recente considerazione tecnologico-digitale, non significa solo dati in grandi quantità. L’espressione sottintende anche alla loro complessità, alle problematiche che ne rendono necessaria una gestione specifica. Con questo concetto chiaro e preciso, Camilla Cauterucci, ingegnere biomedico sviluppatore in SoftJam, digital company italiana Gold Partner di Microsoft, apre l’incontro su dati, machine learning ed intelligenza artificiale nell’ambito del Forum dell’Innovazione per la Salute di Milano. Camilla...

Read More

COME SUPERARE INDENNI L’INFLUENZA 2016 (E NON MORIRE DI AUTOMEDICAZIONE)

Ogni anno 500 milioni di persone nel mondo contraggono l’influenza. Quest’anno in Italia, secondo il bollettino Influnet dell’Istituto Superiore di Sanità, già 120.000 persone circa se ne sono ammalate: 50.000 circa di influenza vera e propria e la restante parte a causa di virus parainfluenzali. L’epidemia 2016 si preannuncia particolarmente insidiosa, con 6-7 milioni di persone che potrebbero essere contagiate. Ogni anno sono 10.000 i morti in Italia per le complicanze dell’influenza. Per questa ragione è importante vaccinarsi. Secondo la Circolare del Ministero della Salute tale pratica prevede somministrazione gratuita per le persone oltre i 65 anni, gli operatori...

Read More

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

FACEBOOK: